dieta sirtCos’è la dieta Sirt?

La dieta Sirt è un regime dietetico con la caratteristica di non escludere alcun alimento, ma di promuovere il consumo di determinati cibi di origine vegetale. Questi alimenti contengono polifenoli che stimolano la produzione di alcune proteine, le sirtuine, capaci di favorire il dimagrimento e di far mantenere la massa muscolare.

Lo schema proposto è diviso in due fasi: la prima dura una settimana e a sua volta è divisa nei primi tre giorni, che vedono tre centrifugati o estratti al giorno e un singolo pasto solido, e nei secondi quattro giorni, che prevedono due centrifugati o estratti  e due pasti solidi. Secondo gli autori (Adain Goggins e Glenn Matten), questo schema porta a perdere fino a 3,5 kg. Nella seconda fase si ha il consumo di un solo centrifugato o estratto al giorno e tre pasti solidi.

Alimenti tipici della dieta Sirt

No
  1. Peperoncino
  2. Grano saraceno
  3. Prezzemolo
  4. Capperi
  5. Cacao
  6. Caffè
  7. Olio extravergine d’oliva
  8. Radicchio rosso
  9. Cavolo riccio
  10. Noci
  11. Curcuma
  12. […]
  1. Cibi industriali
  2. Merendine
  3. Dolci

Gli autori promuovono il consumo di alcuni alimenti ricchi di polifenoli, sia in forma solida che in forma di centrifugati: in quest’ultimo caso si avrà una loro maggior concentrazione in un singolo pasto. La dieta propone una sana alimentazione, sconsigliando prodotti industriali, dolciumi e cibi raffinati; inoltre è abbastanza malleabile da poter essere inserita nel contesto di altre diete più popolari (vegetariana, vegana, paleodieta, atkins, dukan), in quanto basata soprattutto sul consumo di determinati cibi di origine vegetale. È anche interessante che il protocollo preveda il consumo quotidiano di 15-20 g di cioccolato fondente (il cacao è un alimento consigliato)

Pro e contro

Pro Contro
  1. Dieta molto facile da seguire
  2. Non bisogna rinunciare a nulla
  3. Promuove il consumo di prodotti vegetali sani
  4. Promette un dimagrimento che risparmia il tessuto muscolare
  1. La dieta non ha basi scientifiche solide come protocollo, anche se si basa su alimenti indiscutibilmente favorevoli alla buona salute
  2. I risultati potrebbero essere diversi da persona a persona, proprio perché non c’è stato un vero e proprio test rigoroso

La dieta Sirt indica uno stile alimentare molto buono, con alimenti benefici e abbastanza comuni da essere disponibili per tutti. Il problema più grande è che non è stata mai testata rigorosamente: gli autori hanno provato questo protocollo su una quarantina di persone iscritte ad un club sportivo e nel testo non parlano di confronti con un gruppo di controllo, non parlano di pubblicazioni scientifiche del protocollo, solo dei risultati su queste quaranta persone. Se è vero che gli alimenti sono ottimi, il protocollo in sé va verificato.

Quando è il caso di farla

La dieta Sirt può essere fatta in qualsiasi momento e in quasi qualsiasi tipo di condizione fisica, perché non escludendo alcun tipo di alimento non c’è un pericolo di carenza nutrizionale

Quando non è il caso di farla

Gli alimenti consigliati potrebbero interagire con alcuni farmaci, quindi in caso di terapia farmacologica è bene prima sentire il parere di un nutrizionista.

Miti e leggende

  • Si perdono fino a 3,5 kg in una settimana. Questo dato non può essere preso per vero ad occhi chiusi, perché gli autori non hanno eseguito un esperimento rigoroso ma solo un’osservazione di una specifica e ridotta popolazione

Per approfondimenti vedi La dieta Sirt versione estesa (prossima pubblicazione)

Per acquistare il libro sulla dieta Sirt si può far riferimento a questo link: Sirt. La dieta del gene magro

Fonte immagine
http://www.gioia.it/