Haylie Pomroy

Haylie Pomroy

La dieta del Supermetabolismo è stata ideata dalla dottoressa Haylie Pomroy. L’idea di base è quella di stimolare il metabolismo corporeo e regolare la dieta settimanale per questo scopo.

Alimenti tipici della dieta del Supermetabolismo

No
  1. Lunedì e martedì carboidrati:
    1. Riso
    2. Avena
    3. Quinoa
    4. Farro
    5. Frutta dolce
    6. Carne magra (poca)
    7. Grassi (pochi)
  2. Mercoledì e giovedì proteine:
    1. Verdure ricche di fibra
    2. Manzo magro
    3. Carni bianche
    4. Pesce magro
    5. Maiale magro
    6. Tonno
    7. Verdure a foglia larga
  3. Venerdì, sabato e domenica grassi:
    1. Frutta secca
    2. Semi
    3. Avocado
    4. Cocco
    5. Olive
    6. Olio d’oliva
    7. Pesci grassi
    8. Frutti e verdure poco zuccherate
    9. Cereali non raffinati
    10. Legumi
  1. Frumento
  2. Mais
  3. Latticini
  4. Soia
  5. Zucchero raffinato
  6. Caffeina
  7. Alcol
  8. Frutta essiccata e spremute
  9. Dolcificanti
  10. Alimenti light

Gli alimenti sono basati anche sul mantenimento del pH del corpo (abbiamo già parlato della dieta alcalina). Anche l’esclusione di latte e zucchero sono date da molte leggende metropolitane. Il frumento e la soia sono esclusi perché “sono artificiali”, quindi dannosi (ovviamente ci si dimentica che quasi nessun alimento può definirsi naturale).

Pro e contro

Pro Contro
  1. Non costringe a porzioni da fame
  2. Settimanalmente equilibrata
  3. Sprona le persone a mangiare di più e non affamarsi per dimagrire
  4. Stimola a gustarsi il cibo senza preoccupazioni o sensi di colpa
  1. Basa le esclusioni sulle leggende metropolitane più diffuse
  2. “Risvegliare il metabolismo” è una frase che ha poco senso, perché il miglior modo di aumentare il metabolismo è quello di aumentare la massa muscolare

Tutto sommato è una buona dieta, che non costringe la persona a porzioni troppo piccole e cerca di combattere il senso di colpa che può derivare dall’aver sgarrato. Inoltre si sottolinea l’importanza di acqua e attività fisica, cosa non scontata.

Quando è il caso di farla

Può essere seguita da qualunque persona sana che voglia perdere qualche chilo, facendo attenzione al dopo, che è il tallone d’Achille di qualunque dieta

Quando non è il caso di farla

Data la ciclicità (le tre fasi settimanali) della dieta, in caso di patologie è bene consultarsi con un nutrizionista prima di approcciarla.

Miti e leggende metropolitane che girano attorno alla dieta del Supermetabolismo

  • È una dieta di privazioni. In realtà ci sono alcuni alimenti a cui bisogna rinunciare, ma è una dieta completa e con porzioni decenti
  • Può portare a carenze. Gli alimenti di base vengono assunti, nella settimana si riesce ad avere tutti i nutrienti necessari per una vita media.

Per approfondimenti vedi La dieta del Supermetabolismo, versione estesa

Fonte immagine
http://www.sperling.it/